A proposito di Amazon

Per gli amanti di Amazon, per chi ritiene che sia una pacchia per i lettori, ecco una bella notizia: Amazon ha acquisito il suo principale concorrente, Book Depository.
Sia Amazon che BookDepository sono siti di vendita online e in quanto tali sono fra le cause della chiusura di molte librerie, prima quelle piccole e indipendenti e poi anche quelle di catena. Questo è un fenomeno evidente soprattutto negli Stati Uniti e nel Regno Unito.
Però, pur nella loro somiglianza, Amazon e Book Depository rimanevano MOLTO diversi, sia nel modello di business che nel comportamento.
Amazon non è una libreria online, è anche una libreria online ma vende tutto. Book Depository si occupa solo ed esclusivamente di libri.
Amazon impone per quanto è nella sua disponibilità condizioni gravose agli editori, con casi di eliminazione dal motore di ricerca di Amazon di editori per accordi non raggiunti.
Book Depository ottiene ottime condizioni commerciali ma ha fra i suoi obiettivi di proporre TUTTI i libri in commercio.
Amazon per alcuni motivi sempre poco chiari elimina certi libri dal suo database.
Book Depository non lo fa.
Adesso che la proprietà di Book Depository è passata ad Amazon difficilmente sopravvivranno queste importanti differenze.
E tutti quelli che usavano Book Depository come valida alternativa ad Amazon dovranno cercare altre fonti di approvvigionamento di libri o soccombere al fornitore unico.

Qui il link all'interessante articolo del Guardian sulla vicenda
Amazon has eaten our beloved Book Depository






INSTAGRAM FEED

@lepancherosse.dellamarcopolo