Dog Loves Book e anch'io

Ieri mia figlia, fra poco compie tre anni, è arrivata in libreria e si è presa un libro. Non mi ricordavo nemmeno di averlo, capita anche ai migliori librai. Lo avevo ordinato un anno fa, mi piaceva titolo e illustrazione ma non lo avevo mai sfogliato. A casa mia figlia mi ha chiesto di leggerle il libro.
Le domando sempre se lo vuole in lingua originale o in italiano, italiano ha detto lei e ho iniziato.
Durante la lettura mi sono appassionato, ho riso e mi è venuto un groppo in gola.
A volte mi capita leggendo i libri per i miei figli ma se lo condivido in questo blog è perchè riguarda quello che faccio e quello di cui mi occupo, i libri e il mestiere di libraio.
Per questo ho deciso di leggerla anche a voi: ecco il testo completo con alcune delle bellissime illustrazioni.



Dog loved books. He loved the smell of them, and he loved the feel of them. He loved everything about them.
Dog loved books so much  that he decided to open his own bookshop.
He unwrapped, unpacked and stacked the books, ready for the Grand Opening.


When the day of the Grand Opening finally came, Dog had a bath, dried his hair, blew his nose and threw open the door to greet his new customers.
But there was no one there.


So Dog tried to keep busy. And then...a lady came into the shop. 
"I'll have a tea with milk and two sugars" she said. 
"I'm sorry" said Dog "but this is a bookshop. I only sell books"
 The lady walked out.


Dog was alone. He waited and waited. The, a man came into the shop...
to ask for directions. When he left, Dog was downhearted.



But not for long! He wouldn't wait a moment more. 
Dog fetched a book from the shelf and began to read.
When he read, he forgot that he was waiting.
When he read, he forgot that he was alone.
When he read, he forgot that he was in the bookshop.
And when one adventure ended, Dog simply took another book down from the shelf and...a new adventure began!

 


So Dog was somewhere else altogether when a customer came into the shop to ask for a book.
Dog knew exactly which ones to reccomend.
Dog loves book but most of all he loves to share them!



In questa storia c'è di tutto.
C'è il peccato originale che porta ad aprire librerie solo perchè si amano i libri e la delusione nel vedere quanti pochi siano a condividere questa passione.
C'è la comicità della signora che vuole il tea e del signore che domanda la direzione: sono situazioni reali, che capitano di continuo ma trovarle qui, in un libro per bambini, mi ha fatto morire dal ridere.
E poi c'è la verità: quello che i librai devono fare non è caricare e rendere i libri a ritmo continuo, combattere con i fornitori per avere uno sconto maggiore o irretire i clienti con un'offerta a cui non si può rinunciare. NO, il re è nudo: i librai devono leggere, devono conoscere i libri e condividere questo sapere e questo amore.

Questa è una verità troppo volte dimenticata.
Io il libraio lo faccio perchè amo i libri e per continuare a fare questo lavoro voglio poter leggere i libri.

INSTAGRAM FEED

@lepancherosse.dellamarcopolo