Dutschke e la violenza

"Ricorrendo alla violenza, essi non iniziano una nuova catena di atti di violenza, ma spezzano quella costituita. Poichè li si colpirà, essi conoscono il rischio, e se sono disposti a correrlo, nessun intermediario - e men che meno l'educatore e l'intellettuale - ha il diritto di predicar loro la rinuncia. "
Herbert Marcuse, Die repressive Toleranz
Questo è l'esergo del primo intervento dal titolo Dutschke contro Habermas del libro Dutschke a Praga, edito da De Donato nella collana Dissensi, nel settembre 1968

INSTAGRAM FEED

@lepancherosse.dellamarcopolo