Fare i libri, dieci anni di grafica in casa editrice - a cura di Riccardo Falcinelli

Se rinasco e ci sono ancora i libri, invece di fare il libraio voglio fare il grafico editoriale.
Questo lo sapevo già ma il libro che mi sono appena letto e gustato me lo ha reso ancora più chiaro.
Qualcuno può pensare che per una casa editrice "giovane" come Minimum Fax sia un segno di snobismo e di superiorità fare un libro su come loro fanno i libri: io penso che sia un segno di grande maturità e che rispecchi le loro scelte editoriali. Mi ricordano la Penguin non solo per le loro copertine ma per l'attenzione posta al cammino fatto fin qua, per la capacità di voltarsi indietro e vedere il significato del percorso. Questo lo può fare una casa editrice che ha consapevolezza delle proprie azioni editoriali.
Questo libro, uno splendido oggetto libro fra parentesi, ci racconta l'esperienza grafica, di book design, degli ultimi dieci anni di Minimum Fax, dall'ingresso di Riccardo Falcinelli come Art Director. Per ogni collana ci vengono date le chiavi di lettura, le ragioni tecniche e filosofiche di certe scelte, le copertine possibili e quelle alla fine scelte.
Io sono appassionato di copertine di libri  e, pur non essendo particolarmente innamorato delle copertine di Minimum Fax, mi interessa vederle qui esposte, spiegate, sezionate, mi interessa capire quali sono state le motivazioni che hanno portato a concepire tutta la collana di narrativa straniera con in copertina foto di oggetti su campo bianco. Oppure scoprire come sono fatte le penultime copertine dei libri di Wallace (penultime perchè il restyling della collana è giunto ad un nuovo capitolo in questi giorni in libreria).
Il libro comprende diversi interventi ma quello ovviamente più interessante è quello di Falcinelli che ci racconta, dal suo ingresso in casa editrice, la sua esperienza e le sue soluzioni grafiche come una storia illustrata: sono riprodotte quasi tutte le copertine dei libri degli ultimi dieci anni, divisi funzionalmente e narrativamente per catalogo.
Questo è un libro per chi ama i libri, per chi li ama non solo per la storia scritta ma anche per l'oggetto libro. Sono anni ormai che le librerie sono sommerse da libri di dubbia qualità: contenuto e contenitore sono progettati per essere attraenti, accattivanti, in una parola, facili. Con questo libro Minimum Fax rivendica l'orgoglio di un lavoro continuo, costante e di gruppo teso a ottenere un prodotto che rispetti "appieno il principio di coerenza artistica stilistica culturale", unica strada, secondo Marco Cassini, per avere un soddisfacente esito commerciale.

INSTAGRAM FEED

@lepancherosse.dellamarcopolo