La fine dei librai

Cornuti e mazziati.
Prima i dipendenti di Borders hanno perso il posto quando le librerie di questa catena hanno chiuso quest'estate (11000 persone a spasso senza lavoro).
Poi arriva il guru della tecnologia, quello che sa come coniugare la digital economy con il business (come mi sento figo quando uso i neologismi inglesi), e prende una manciata di ex dipendenti di Borders e li mette a fare banchetti in giro per New York per pubblicizzare e vendere il suo libro.
Users Not Customers, il libro di Aaron Shapiro,  spiega, fra le altre cose, che Borders è fallita per mancanza di capacità tecnologica. E quindi chi meglio degli ex dipendenti di Borders poteva diventare testimonianza vivente di questa letale mancanza?
Poi si è inventato questo cartellone giusto per non passare inosservato. Per saperne di più, ecco il link al sito dell'autore.

INSTAGRAM FEED

@lepancherosse.dellamarcopolo