Il colmo per un libraio

Un Babbo Natale generoso e un po' burlone quest'anno mi ha fatto trovare sotto l'albero un Kindle.
Ovviamente conoscevo il Kindle, cioè sapevo della sua esistenza e ne avevo letto caratteristiche, recensioni, avevo visto foto.
Quello che mi mancava era l'esperienza diretta, l'acquisto dei libri, la lettura, le normali operazioni che uno fa quando legge un libro.
Sono in imbarazzo a raccontare la mia opinione su questo "giocattolo".
Adesso mi sono comprato "Guerra e pace" e me lo sto leggendo con grande gusto (quindi per un po' di giorni: niente letture per lavoro, niente recensioni). E' una goduria potersi leggere questo libro ovunque, senza doversi portare dietro degli ingombranti volumi. Mi sono scaricato anche qualche libro elettronico gratuito, l'Iliade e la Divina Commedia e la Coscienza di Zeno oltre a qualcosa in inglese: troppo forte la tentazione di avere con me queste opere e potermi leggere un brano. Ma la cosa che mi ha stupito di più è la qualità del testo stampato sul video: nulla da invidiare ad un testo stampato su carta.
L'imbarazzo è dato dal fatto che sto usando un aggeggio elettronico che contribuirà a eliminare dal mercato le librerie e quindi anche la mia; però è un aggeggio fatto davvero bene. Io continuerò ad usarlo ma raccomando a tutti di comprare i libri di carta....

INSTAGRAM FEED

@lepancherosse.dellamarcopolo