L'esplosione del giornalismo di Ignacio Ramonet

Il secondo appuntamento di giovedì 20 settembre alla Scoleta dei Calegheri è uno di quelli da non perdere: a parlare sarà Ignacio Ramonet, fino al 2008 direttore di Le Monde Diplomatique , che viene a presentare il suo ultimo libro sul giornalismo nell'epoca di internet. Il libro, uscito in Francia nel 2011 e in Italia da pochi mesi, è un'analisi autorevole sulla situazione del giornalismo mondiale, con molti casi francesi e statunitensi.
Il sottotitolo spiega il filo conduttore del libro, "Dai media di massa alla massa dei media": internet ha modificato in maniera profonda lo stato dei mass media cartacei offrendo una possibilità nuova, quella dell'informazione a doppio senso. Non c'è più una divisione netta fra chi fornisce l'informazione, i giornalisti, e chi l'informazione la usa, i lettori, chiunque può facilmente essere allo stesso tempo fruitore e creatore/diffusore di notizie.
L'analisi di Ramonet non si ferma però solo sul nuovo mezzo o sulla nuova società costituita da internet, non nasconde la crisi della carta stampata e del giornalismo in generale dietro alla concorrenza del web e dei blog o degli aggregatori di notizie. Non sottovaluta l'importanza di questi fattori ma riconosce, con esempi, la crisi tutta interna dell'autorevolezza del giornalismo, la sua progressiva deriva da quarto potere, inteso come potere di controllo degli altri tre, a potere tout-court, a fianco di altri poteri mondiali e in combutta con questi.
Il libro termina con una buona notizia, con un esempio di chi, con la carta stampata, riesce ad incrementare i lettori, seguendo nient'altro che le buone pratiche del giornalismo. Sfortunatamente non è un caso italiano.

 




THIS LAND IS YOUR LAND
by Woody Guthrie
This land is your land, this land is my land
From California, to the New York Island
From the redwood forest, to the gulf stream waters
This land was made for you and me

INSTAGRAM FEED

@lepancherosse.dellamarcopolo