Meno e meglio di Maurizio Pallante

Dopo due libri ( Pensare come le montagne e Non prendeteci per il PIL!) dove si parla quasi esclusivamente di responsabilità individuale nel cambiamento e nella realizzazione, in cielo e in terra, della decrescita, ecco finalmente un libro che si confronta con l'aspetto sociale e comunitario, per dirlo in una parola, con l'aspetto politico della decrescita.
Pallante non è al primo libro sul tema e vari concetti che qui espone non sono nuovi. Quello che mi preme evidenziare è proprio questo aspetto politico che mi risulta essere per la prima volta così ben delineato.
Vale la pena leggere le sue parole.
"Come non può essere di destra nè di sinistra, perchè si colloca in un altro contesto culturale, allo stesso modo un soggetto politico che abbia come riferimento la decrescita non può essere nè conservatore nè progressista, ma il criterio di riferimento delle sue scelte è la loro capacità di futuro. [...]
Se un movimento politico che abbia come elemento fondante la decrescita è intrinsecamente alternativo alla destra e alla sinistra, non potrà stringere alleanza strategiche con nessuno dei due schieramenti. Se si presenterà alle elezioni e riceverà i voti necessari a entrare nelle assemblee elettive [...] non potrà far parte di nessuna coalizione di maggioranza. Non potrà avere rappresentanti in nessun esecutivo di coalizione con partiti che si propongano di sostenere la crescita con i piccoli poteri conferiti dal ruolo istituzionale. Ma pur rimanendo all'opposizione dovrà sempre agire con un'ottica di governo. [...] Dovrà prendere l'iniziativa e formulare proposte coerenti con il suo progetto di futuro fondato sulla decrescita, cercando di volta in volta le alleanze necessarie per farle passare."
Ce n'è abbastanza per discutere con Pallante durante la presentazione del suo libro, giovedì 22 settembre, alla Scoleta dei Calegheri.



THIS LAND IS YOUR LAND
by Woody Guthrie
This land is your land, this land is my land
From California, to the New York Island
From the redwood forest, to the gulf stream waters
This land was made for you and me

INSTAGRAM FEED

@lepancherosse.dellamarcopolo