PATIENCE di Daniel Clowes


Voglio davvero salvare il nostro bambino, tornare alla mia vecchia vita, o sono solo una scimmia assetata di sangue che rivuole la sua mascolinità?


"Patience" del grande Daniel Clowes, autore tra le altre delle graphic novel "Ghost World" e "Wilson", è un racconto lungo, disegnato, è una storia d'amore, un viaggio nel tempo, è un giallo, è il nome di una donna bionda che si taglia i capelli e che aspetta un bambino, è un racconto di fantascienza, è l'urgenza del suo uomo che la rivuole a tutti i costi, a dispetto del destino e del tempo, che poi è quello che facciamo tutti, o quasi, quando amiamo - o ci intestardiamo con, o abbiamo paura di perdere -, qualcuno.


Patience, sia la donna sia la storia hanno i colori di un santino psichedelico, che non so bene cosa sia, ma che secondo me rende l'idea. Nessuno dei personaggi di "Patience" è paziente, anzi sono tutti piuttosto incazzati, perché non vogliono stare dove stanno, alcuni cambiano semplicemente città, altri anno e, a spasso nel tempo, fanno resuscitare i morti.




Patience
di Daniel Clowes
traduzione di Michele Foschini
pagine 177, 25 €
Bao Publishing 2016

INSTAGRAM FEED

@lepancherosse.dellamarcopolo