Pericolosi sono gli altri alla MarcoPolo


10/02/2017 alle ore 20

Pericolosi sono gli altri.
Conversazione intorno ai dispositivi psichiatrico giuridici di controllo sociale della devianza.

con
Mario Colucci, psichiatra, psicoanalista e redattore di aut aut
Peppe Dell’Acqua, psichiatra e direttore della Collana 180 , Archivio critico della Salute Mentale
Anna Poma, curatrice del Festival dei Matti

Costruiamo muri, tecnologie e istituzioni per metterci al riparo da ciò che viola il nostro ordine del mondo. Ma tra questo ordine e quello che lo nega non sappiamo cosa venga prima: sappiamo solo che, sulla scena della storia, il “diverso” cambia volto, statuto e dimensioni nello specchio dei saperi che ne parlano e dei poteri destinati a controllarlo. Sappiamo che, negli ultimi due secoli, la devianza comunque si dilata nella convergenza discipline – medica, psichiatrica, psicologica giudiziaria, politica- e che si moltiplicano le mappature del ”pericolo” come i dispositivi di assoggettamento delle vite. In particolare, con l’equazione follia/ malattia mentale- pericolosità-incapacità di intendere e volere, si fonda sul piano teorico e pratico la necessità degli ospedali psichiatrici e dei manicomi criminali in cui il diritto e la democrazia non hanno alcun accesso.

Parleremo di questo a partire dai saggi di Mario Colucci e Peppe Dell’Acqua usciti sul n.370 della rivista Aut Aut Filosofia intitolata “Individui pericolosi, società a rischio”, giugno 2016


Libreria MarcoPolo
Campo Santa Margherita 2899
INGRESSO LIBERO
fino a esaurimento posti

books@libreriamarcopolo.com
0418224843

INSTAGRAM FEED

@lepancherosse.dellamarcopolo