ROBLEDO di Daniele Zito

"Ho fatto bene a pagare quel ghost writer... I 5 euro meglio spesi della mia vita."
Abbiamo sentito Daniele Zito a proposito di Robledo. Il suo romanzo racconta fantasmi, di un certo tipo di fantasmi, Vedo ovunque disoccupati travestiti da lavoratori. Lavorare senza essere pagati: un’usanza che per molti, specie all’inizio, rappresenta il pegno da pagare per accedere al mondo del lavoro. Ma se, anziché essere una tappa obbligata, fosse una scelta consapevole o, peggio, il frutto di un’ossessione?

Robledo
di Daniele Zito
in copertina Robledo di Francesco Senesi
Fazi 2017

INSTAGRAM FEED

@lepancherosse.dellamarcopolo