LE DONNE AMATE di Francesco Pacifico


Cosa rimane della prosa di un uomo che scrive di una donna?
Tra le frasi da me sottolineate in "Le donne amate" di Francesco Pacifico c'è anche questa e, magari, glielo chiederemo di persona.

Le donne amate da Marcello, uomo, quarantenne, poeta, editor, glamour, che sa stare al mondo nonostante lui nutra qualche dubbio in proposito, di famiglia benestante, romano, sono le cinque protagoniste del romanzo, insieme con suo padre e il suo amico del cuore Francesco, che sono gli uomini amati. Chi sono queste donne? Una volta aperto il libro, le conoscerete, a ogni modo, Marcello si racconta attraverso di loro e, a volte, penso Cavolo Marcello quanto sei peso perché ti stai facendo tutte quelle pippe mentali su di te, sulle donne, sulle tue donne, sulle donne di altre donne e, altre volte, penso Cavolo Marcello quanto ti voglio bene perché ti stai facendo tutte quelle pippe mentali su di te, sulle donne, sulle tue donne, sulle donne di altre donne.

Ci sono dei romanzi interessanti che ci pongono delle domande. Ecco, quali risposte vogliamo darci nell'anno 2018 quando si racconta di uomini e donne? Vogliamo ancora raccontarci che la donna è un pianeta sterminato difficile da indagare? O vogliamo delle letture (paradossalmente) un po' più ampie? Chi è chi? Chi è responsabile di cosa? Chi presumiamo dovrebbe esserlo? Il nostro amico Marcello, perché Marcello diventa nostro amico durante la lettura, ci prova, anche attraverso sua sorella Irene, una delle magnifiche cinque. Comunque, Irene aveva l'abitudine di portare via donne [...] ai loro compagni.

E a un certo punto arriva l'editor.

Poi c'è il mondo dell'editoria tra Roma e Milano, molto diverso da quello di Venezia, tanto da pensare Cazzarola è un po' così che potrebbe essere. Volevo che l'editoria quella sera per un attimo ritornasse a cercare il piacere e la bellazza puri, si distraesse dall'impero del contenuto letterale delle cose. [...] Scendemmo le larghe scale scivolose dell'antico palazzo; uscimmo nella piazza barocca, io puntai il mio motorino parcheggiato all'inizio di una via che terminava nella piazza. Sganciai il casco da sotto la sella, lo posai ai miei piedi e mi sedetti. Lei si era avvicinata a me e parlavamo di lavoro: «Le voglio tutte così» diceva, «tutto glamour, glamour per secchioni, una cosa sensuale, una cosa arrapante [...]».


Francesco Pacifico sarà nostro ospite in PancaRossa Martedì 17 aprile alle 20.


Le donne amate
di Francesco Pacifico
Rizzoli
eur 22,00

INSTAGRAM FEED

@lepancherosse.dellamarcopolo