Alessandro Burbank alla MarcoPolo - domenica 25 Novembre


Domenica 25 novembre alle ore 19.30
alla Libreria MarcoPolo-S. Margherita

Salutarsi dagli aerei
Interno Poesia

di e con Alessandro Burbank

con l'autore dialoga Julian Zhara

Siamo "cresciuti" insieme ed è con immensa gioia che aspettiamo Alessandro Burbank e il suo primo libro di poesia in PancaRossa nella sua prima presentazione a lettrici e lettori.


Dietology

Una volta da ragazzo perché sovrappeso mi
mandarono dal dietologo. Il dietologo erano tre medici.
Uno era il dietologo gli altri una dottoressa
che mi pesava e mi contava le calorie,
l’altra che era tipo una psicologa
mi ha chiesto se desiderassi suicidarmi.
E io le ho detto che al massimo ho pensato
qualche volta di cadere. Cadevo dai palazzi
e dalle chiese mi vedevo perdere l’equilibro
e poi cadere. Cadevo dai terrazzi, dalle altane, capitava
che cadessi ma per caso guardando in basso, cadevo.
Dagli ospedali dai parenti, o per le scale antincendio,
in montagna una volta arrivato in cima cadevo,
dai traghetti per la Grecia, cadevo dagli scogli a pescare,
scivolavo dai ballatoi cadevo, d’inciampo
dai corrimani delle scale a chiocciola, se l’ascensore
si staccava, nel vuoto.

“Salutarsi dagli aerei”, l’opera prima di Alessandro Burbank, è un libro compatto e insieme caratterizzato da più registri linguistici e tematici. La poesia d’amore abbraccia la lirica, l’esperienza privata si scontra e si riflette con le contraddizioni della realtà contemporanea, le nevrosi e le ossessioni quotidiane, messe a nudo con uno stile unico e riconoscibile, che sa far divertire e commuovere: «non c’è niente di più bello / se si viene ricordati / all’interno di un contrasto».

Alessandro Burbank (1988) è poeta e performer. È protagonista della scena del Poetry Slam dal 2009. Nel 2017 ha ottenuto una menzione speciale al Premio Alfonso Gatto ed è risultato finalista al Premio Alberto Dubito. Ha partecipato al Festival of Italian Literature in London (FILL 2018) e collaborato con rapper e musicisti come Dutch Nazari e Willie Peyote. “Salutarsi dagli aerei” è la sua prima opera in versi.


INGRESSO LIBERO
sino a esaurimento posti

Libreria MarcoPolo
Campo S. Margherita 2899
libreriamarcopolo.com
books@libreriamarcopolo.com
041 822 48 43

INSTAGRAM FEED

@lepancherosse.dellamarcopolo